Crea/Mostra Contenuto Crea/Mostra Contenuto

«Indietro

Maria Artini

Nata a Milano nel 1894, Maria Artini si laurea al Politecnico nel 1918, diventando la prima elettrotecnica in Italia. Dal 1919 lavora per la Edison, occupandosi di elettrodotti; in particolare, viene assegnata alla Società interregionale elettrica, creata quell’anno per trasportare l’energia prodotta dalle centrali della Edison e della Conti in Emilia Romagna e Liguria.
Nell’ambito di questa società collabora alla progettazione e alla costruzione della prima linea elettrica italiana ad altissima tensione, la Brugherio-Parma, a 130kV.
Dal 1936 al 1946 organizza e dirige l’ufficio statistiche della Edison e, successivamente, fa parte di un nuovo reparto per la progettazione di linee ad altissima tensione (220 e 250 kV).
Dal 1948 Maria Artini caldeggia tra le colleghe laureate in ingegneria l’idea di creare un’associazione che le riunisca: il progetto si realizzerà purtroppo solo dopo la sua scomparsa (1951), con la nascita dell’AIDIA (Associazione Italiana Donne Ingegneri e Architetti) avvenuta nel 1957.
Media (0 Voti)